umorismo
 
[...]
Gero Mannella è geniale, folgorante, estemporaneo, contemporaneo [...] Almeno quanto mio cugino. Però mio cugino mi deve 20 dollari.
[Barry Bellamy, "Cincinnati Review of Vaniloquiers"]

Prendete la giocosità di Perec, spruzzatevi la follia di Charms, frullatela in una emulsione di Calvino, e vi troverete la scrittura di Gero Mannella. Se non vi riesce sostituite Calvino con Lutero, e provate col frullatore ad immersione.
[Jean Poisson, "Nouvelle Literature Potentielle"]

Era dai tempi di Karl Valentin che non ridevo così!
[Jurgen Haugentaler, "Strunz und Drang", parlando di un film dei fratelli Marx]

Molti dei suoi giochi linguistici non sono traducibili in russo [...]. Di questo siamo grati a Cirillo e Metodio.
[Vladimir Ilievskiy, "Komsomolskaya Literaturnaya Diuturnaya"]

Io come Achille Campanile? Credo sia un paragone irriverente. Però debbo ammettere che anche il Campanile se la cavava con la penna.
[Gero Mannella, "Ermeneutica e motonautica"]
Rassegna stampa